Novità da Xiaomi Miui Hellas
Xiaomi

DeepExposure: Xiaomi migliora l'esposizione delle foto tramite AI

Η azienda cinese Laboratorio di intelligenza artificiale di Xiaomi pubblicato un nuovo documento che descrive una rete di intelligenza artificiale chiamata DeepExposure, che migliora le immagini di bassa qualità attraverso l'apprendimento automatico. «Confronto con altri metodi", spiegano i ricercatori nel loro articolo,"il nostro algoritmo può ripristinare la maggior parte dei dettagli nelle immagini originali migliorando la luminosità e i colori'.

Tecnologia Esposizione profonda utilizza reti impegnative e apprendimento asincrono per suddividere le immagini di bassa qualità in sezioni chiamate immagini secondarie. Il sistema calcola sia i report locali che quelli totali per queste immagini secondarie, quindi ne valuta la qualità prima di integrarli con l'immagine originale.

Il risultato finale è un'immagine con un'esposizione e un dettaglio migliorati, aprendo la porta a soluzioni future in grado di migliorare automaticamente le foto di bassa qualità. È possibile che un giorno Xiaomi offra questa tecnologia ai suoi smartphone, che già offrono altre funzionalità di intelligenza artificiale.

I ricercatori sottolineano nel loro diario: “A causa della richiesta di buone foto da parte degli utenti ordinari, il miglioramento della qualità delle foto va oltre le capacità degli utenti non professionisti, portando così alla nuova tendenza delle tecniche automatiche per il ritocco dell'immagine.".

Lo studio mostra che Esposizione profonda potrebbe anche essere regolato in futuro per migliorare il tono e il contrasto dell'immagine.

Η Xiaomi non è l'unica azienda che utilizza l'intelligenza artificiale per migliorare automaticamente le immagini. All'inizio di quest'anno, i suoi ricercatori Intel e l'Università dell'Illinois Urbana-Champaign analizzano una rete neurale profonda , in grado di illuminare immagini in condizioni di scarsa luminosità senza ridurne la qualità. Allo stesso modo, una tecnologia chiamata Deep Image Prior è stato rivelato l'anno scorso con la possibilità di ricreare parti danneggiate di un'immagine sulla base di elementi immagine esistenti.

fonte

[l'id_gruppo_di_annunci = ”966 ″]

ΜNon dimenticare di unirti (registrarti) nel nostro forum, cosa che può essere fatta molto facilmente con il seguente pulsante...

(Se hai già un account nel nostro forum non è necessario seguire il link di registrazione)

Unisciti alla nostra community

Leggi anche

lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la distribuzione dei tuoi messaggi sulla nostra pagina.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Lascia una recensione

Leggi anche
Microsoft ha provato negli ultimi anni con Edge a vincere... di nuovo
Traduci »