Novità da Xiaomi Miui Hellas
App / Rom

Android Q ti avviserà delle applicazioni che non hai aggiornato

ΣDi solito è nell'interesse di uno sviluppatore aggiornare le proprie applicazioni per supportare le ultime funzionalità della piattaforma Android. Ogni nuova versione di Android offre nuove API e funzionalità non offerte dalle versioni precedenti di Android. Tuttavia, ogni nuova versione di Android aggiunge anche nuove limitazioni a ciò che le app possono fare, cosa che alcuni sviluppatori di app non applicano. Ad esempio, molte applicazioni hanno evitato di dichiarare il livello API che la loro applicazione dovrebbe evitare, per evitare di dover dichiarare nuove autorizzazioni di runtime e runtime. Google ha finalmente iniziato a fermare questo comportamento con nuove restrizioni sulle app che sono state caricate e aggiornate nel Google Play Store, ma ha anche aggiunto un avviso in Android Pie per avvisare le app che non sono ancora state aggiornate da Android 4.1 Jelly Bean.

 


Modernizza le applicazioni Android


 

Lo scorso dicembre, Google ha introdotto una nuova politica per aggiornare le app Android sul Google Play Store. In base alla nuova politica, tutte le nuove applicazioni inviate al Google Play Store dal 1 agosto 2018 , le applicazioni devono avere come target il livello API 26 o superiore (ad es Android 8.0In onda, Android 8.1Oreo o Android 9 Pie.) Inoltre, a partire dal 1° novembre 2018, tutti gli aggiornamenti alle app esistenti nel Play Store devono avere come target anche il livello API 26 o successivo. Questa politica costringerà le applicazioni più vecchie e quelle più recenti a conformarsi alle nuove funzionalità di sicurezza, privacy, ottimizzazione della memoria e risparmio della batteria nelle ultime versioni di Android. Tuttavia, la nuova politica non significherà che le applicazioni smetteranno di funzionare su dispositivi che eseguono versioni precedenti di Android e gli sviluppatori saranno ancora in grado di impostare il proprio livello API minimo. D'altra parte, l'ultima versione di Android, Android 9 Pie, incoraggerà gli sviluppatori di applicazioni ad aggiornare le proprie applicazioni avvisando gli utenti durante l'esecuzione di un'applicazione che è così vecchia da non funzionare correttamente.

Secondo questa fusione è attivata  in AOSP, il ” PLATFORM_MIN_SUPPORTED_TARGET_SDK_VERSION”Aumenta a 23. Questo flag di creazione si traduce in proprietà di sistema. Questa proprietà viene utilizzata dal sistema all'avvio di qualsiasi applicazione. Il sistema controlla il livello SDK di destinazione dell'applicazione e, se è inferiore al valore specificato, l'utente riceve un messaggio di avviso che indica che l'applicazione potrebbe non funzionare correttamente.ro.build.version.min_supported_target_sdkro.build.version.min_supported_target_sdk

 

Al momento, non sembra che Android Q impedisca agli utenti di eseguire applicazioni Android precedenti. Immaginiamo che ci possa essere una piccola minoranza di utenti che non saranno contenti di tale restrizione. Esistono molte applicazioni raramente aggiornate utilizzate in attività specializzate per le quali non esistono alternative. La comparsa di questo avviso ogni volta che un utente avvia una vecchia applicazione su Android Q può indurre gli utenti a lamentarsi dell'aggiornamento o della sostituzione dell'applicazione con il suo creatore.

Se vuoi vedere il livello di destinazione API delle applicazioni installate sul tuo dispositivo, puoi utilizzare l'applicazione che ti forniamo di seguito. 

AppChecker - Elenca le API delle app
Sviluppatore: kroegrama
Prezzo: Gratis+

Google non ha ancora deciso se impostare il limite su SDK 23 e potrebbe scegliere qualcosa di più alto o più basso.

fonte

ΜNon dimenticare di unirti (registrarti) nel nostro forum, cosa che può essere fatta molto facilmente con il seguente pulsante...

(Se hai già un account nel nostro forum non è necessario seguire il link di registrazione)

 

Unisciti alla nostra community

Leggi anche

lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la distribuzione dei tuoi messaggi sulla nostra pagina.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Lascia una recensione

Leggi anche
OnePlus 6 è stato presentato ufficialmente lo scorso maggio e ora l'azienda sembra...
Traduci »